DOMANDE FREQUENTI

Risposte a domande frequenti

In questa sezione vogliamo rispondere sinteticamente, ma con chiarezza, alle più comuni, ma legittime, domande che ci vengono poste dagli utenti che desiderano maggiori informazioni sulla rimozione e sullo smaltimento dell’amianto dalle coperture dei fabbricati.

Se desideri maggiori informazioni, contattaci senza impegno.

Quanto costa rimuovere una copertura in lastre contenenti amianto?

Il costo per la rimozione dell’amianto è determinato principalmente dalla quantità di prodotto da rimuovere, e dalla tipologia di struttura del fabbricato.

Esistono degli incentivi per la rimozione dell'amianto?

A livello nazionale esistono le detrazioni del 50% sul totale dell’importo dei lavori. Questo “rimborso” viene restituito in 10 anni solo se l’intervento riguarda fabbricati residenziali (come abitazioni singole, ville, condomini, ecc..) e locali di pertinenza come garage, cantine, ecc.

Le detrazioni del 65% (per il risparmio energetico) sul totale dell’importo dei lavori, vengono restituite sempre in 10 anni , ma riguardano qualsiasi tipologia di fabbricato. Quest’ultima detrazione fiscale è possibile ottenerla solo se il fabbricato oggetto d’intervento presenta un impianto di riscaldamento al suo interno, e se viene installata una nuova copertura con una coibentazione di almeno 10 cm di spessore. Tali rilevamenti devono però essere confermati dalla relazione di un tecnico abilitato alle pratiche per il risparmio energetico.

Come posso sapere se la mia copertura contiene amianto?

Il sopralluogo di un tecnico con “l’occhio esperto”, riesce a stabilire se una copertura contiene amianto. In molti casi, per avere la certezza della presenza di amianto, è possibile analizzare un campione della copertura presso un laboratorio specializzato. Generalmente il costo di un’analisi di presenza/assenza amianto è di circa 200€.

L'amianto è un materiale pericoloso?

In linea generale l’amianto è un materiale pericoloso in quanto risulta cancerogeno se inalato. Il livello di pericolosità dipende principalmente dall’usura dei manufatti (es. le coperture dei fabbricati) contenenti amianto. Laddove è presenta una maggiore usura, maggiore è il rischio di pericolo.

È obbligatorio rimuovere l'amianto?

Al momento vi è l’obbligo di rimozione e smaltimento di manufatti contenenti amianto solo su ordinanza dell’ AUSL o del comune d’appartenenza.

SE DESIDERI MAGGIORI INFORMAZIONI

Contattaci senza impegno con il modulo qui sotto

4 + 1 =

Torna su